Premi, menzione speciale per Procida a Locarno 76

101

Assegnato il Pardo Verde Ricola al 76/o Festival di Locarno che premia con una menzione speciale Procida, il film collettivo prodotto da Regione Campania e Film Commission con il coordinamento di Parallelo 41 Produzioni e realizzato lo scorso anno sull’isola Capitale Italiana della Cultura da 12 giovani cineasti (di età comprese tra i 17 e i 25 anni) al termine di un lavoro di formazione diretto da Leonardo Di Costanzo. Storie, luoghi ed anime, a costruire uno spaccato di vita procidana, che hanno colpito l’interesse della giuria (i cineasti Firouzeh Khosrovani e Moussa Sene Absa e la regista e produttrice Arami Ullón) che ha premiato il lavoro dei neo-filmaker campani e, con loro, quello di Caterina Biasiucci, Claudia Brignone e Lea Dicursi, tutor del team Procida Film Atelier 2022 diretto da Di Costanzo. Il film è stato proiettato in world première lo scorso 3 agosto nella selezione fuori concorso del festival e, contestualmente, inserito nella ristretta lista di dieci opere in lizza per il Pardo Verde Ricola per la sua capacità di valorizzare tematiche legate a sostenibilità, ecologia e rapporto tra uomo ed ecosistema. Unica opera italiana che compare nel palmarès ufficiale di Locarno 76, Procida è premiato con la seguente motivazione: “La memoria di un’isola attraverso gli occhi di una comunità di giovani registi, che conservano i miti e i riti della terra e del mare. Attraverso un approccio onesto e un montaggio notevole, il film restituisce un senso di comunità, con il sapore della solidarietà, dei rapporti transgenerazionali, della coscienza ambientale e di una possibilità/potenziale utopia”. “Questo riconoscimento – dice Titta Fiore, presidente Film Commission Regione Campania – premia la forza e la passione di un team di giovani e, allo stesso tempo, la competenza di una squadra di professionisti che da tempo rivolge una particolare attenzione alla formazione dei nuovi talenti e al racconto ispirato al territorio ed alla sua realtà”.