Premi, a Peppino di Capri e all’economista Francesco Balletta “le Tavole della Legge” in ricordo di “Iqbal Masih”

87

Sono Peppino di Capri e Francesco Balletta i vincitori della XXII Edizione del Premio “Iqbal Masih – Napoli Città Solidale” promosso dall’Associazione Internazionale di Apostolato Cattolico. Ai due mercoledì prossimo, 25 aprile, saranno consegnate “le Tavole della Legge”, una scultura bronzo e bagno oro del maestro Gennaro Sguro. L’appuntamento è fissato per le 16.30 al “Club Megaris” (vico Strettole Fiorentine a Chiaia,14 Napoli).
il premio internazionale è dedicato a Iqbal Masih un bimbo di Lafore in Pakistan ucciso il 16 aprile 1994 all’età di undici dalla “mafia dei tappeti” per essere diventato simbolo con la sua testimonianza della lotta contro lo sfruttamento minorile.
Per quanto riguarda le motivazioni, il prestigioso riconoscimento viene conferito a Peppino di Capri in quanto “grande maestro, poeta e musicista, che ha portato da oltre 50 anni Napoli e le sue meravigliose canzoni in tutto il mondo” e al prof. Francesco Balletta del Dipartimento Analisi Processi Economico-Sociali-Linguistici, Produttivi e Territoriali dell’Università Federico II di Napoli in quanto “ha scritto importanti libri di economia, in particolare sull’economia della Campania e del Mezzogiorno d’Italia”.

VIDEO