Premi, a Roma la consegna dei “Guido Dorso”

38
In foto Renzo Arbore, uno dei premiati

Saranno consegnati giovedì 11 ottobre, alle ore 16, presso la sala Zuccari di palazzo Giustiniani, i premi “Guido Dorso”, promossi dall’omonima associazione presieduta da Nicola Squitieri. L’iniziativa – patrocinata dal Senato della Repubblica, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’università Federico II di Napoli – segnala dal 1970 contestualmente giovani studiosi del nostro Mezzogiorno e personalità del mondo istituzionale, economico, scientifico e culturale che “hanno contribuito con la loro attività a sostenere le esigenze di sviluppo e di progresso del Sud”. Con Renzo Arbore che riceverà il premio alla carriera, destinatari quest’anno per le varie sezioni della 39 edizione sono: Alessandro Pansa, direttore generale del dipartimento informazioni per la sicurezza (Dis); Serena Sanna, dipartimento di genetica dell’Università di Groningen (Olanda); Matteo Lorito, direttore del dipartimento di agraria della Federico II; Luigi Snichelotto, a.d. Community Cooking Leader srl; Nando Santonastaso, editorialista del quotidiano Il Mattino; Antonio Iavarone, professore di patologia e neurologia alla Columbia University; Fabio Parla, autore della tesi di dottorato di ricerca dal titolo “Saggi sulla stabilità finanziaria dell’Italia su dati relativi ai territori del Nord, del Centro e del Mezzogiorno” (Università di Palermo). La targa di rappresentanza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, destinata alla 39ma edizione del premio è stata quest’anno conferita dall’associazione Dorso al Centro studi “Pio La Torre” di Palermo, presieduto da Vito Lo Monaco. Il riconoscimento viene annualmente assegnato ad una istituzione che opera per il progresso scientifico, economico e culturale del Mezzogiorno.