Premi, “Sepe 2019”: riconoscimenti a Casillo, Sangiuliano, Manzo e Topic

59

“Il premio è un richiamo a valori di cui abbiamo estremamente bisogno. Queste persone testimoniano attraverso la loro vita, in diversi campi, la volontà di superare gli ostacoli. A Napoli sono tante le eccellenze, le persone che hanno saputo superare le difficoltà e riaffermare i valori diventando maestri di vita per i giovani”. Lo ha detto l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, in occasione della cerimonia di consegna del ‘Premio Sepe 2019’ promosso dal Movimento cristiano lavoratori. Vincitori di questa edizione sono Benedetto Casillo, Gennaro Sangiuliano, direttore del Tg2, e Amedeo Manzo, presidente della Bcc. Un riconoscimento speciale è andato al prete croato Franjo Topic, per la tutela dei cattolici nei Balcani. “Il premio vuole essere un riconoscimento alle eccellenze di Napoli ed è ispirato all’impegno del cardinale Sepe – ha spiegato il presidente nazionale Mcl, Carlo Costalli – Sono particolarmente contento del riconoscimento a Topic, leader importante del dialogo, parola che oggi andrebbe riscoperta con i fatti, per la sua storia nei Balcani e per il suo impegno per costruire da cattolico un dialogo aperto con il mondo musulmano e ortodosso”. La consegna si è svolta a margine del convegno ‘Le politiche del lavoro per un nuovo sviluppo del Mezzogiorno’. Un tema rispetto al quale, secondo Michele Cutolo, presidente provinciale Mcl, “è necessario invertire la tendenza attraverso una grande formazione e una prospettiva di fiducia e di ottimismo per il futuro. Servono – ha sottolineato – una migliore interazione scuola-lavoro-aziende e investimenti al Sud dove sono troppe le risorse sprecate e non impegnate. I premiati di oggi rappresentano un’iniezione di fiducia”.