Premio Ernst & Young 2018: moda al dettaglio, Colella imprenditore dell’anno

516
in foto Nunzio Colella

L’imprenditore dell’anno per la categoria Fashion & Retail è un napoletano: Nunzio Colella, fondatore e amministratore Unico del gruppo Capri. A Colella è andato uno dei sei premi nazionali di categoria promossi dalla Ernst & Young anche in Italia dal 1997. Il Premio (andato quest’anno a Sonia Bonfiglioli, presidente della Bonfiglioli Riduttori spa) è rivolto ad imprenditori alla guida di imprese italiane, in attività da almeno 3 anni, con fatturato a partire da 25 milioni di euro. Colella, è stato premiato “per essere riuscito, partendo unicamente dal proprio ingegno ed entusiasmo, a costruire una realtà composta da una fitta rete di punti vendita, promuovendo un rapporto inclusivo con i dipendenti e valorizzando il proprio territorio di appartenenza”. Nunzio Colella è il fondatore del gruppo Capri, tra le prime aziende italiane nel settore dell’abbigliamento fast fashion con i marchi Alcott e Gutteridge.

Nel 1990 ha avuto l’intuizione di rilevare il marchio storico di abbigliamento e accessori al maschile Gutteridge fondato nel 1878 a Napoli da Michael Gutteridge giovane scozzese sbarcato in via Toledo coi Magazzini Inglesi. Dal 1990 Nunzio Colella con la sua famiglia, la moglie Anna, la figlia Marianna e i figli Salvatore e Francesco, hanno rilanciato il marchio con 50 boutique in Italia. L’imprenditore, che possiede anche il marchio Alcott (oltre 120 negozi in tutta Italiaha acquisito anche a Napoli il Palazzo Caravita di Sirignano (ex Tirrenia). Il gruppo Capri fattura nel complesso coi due marchi Gutteridge e Alcott attorno ai 300 milioni di euro.