Premio giornalistico Mimmo Ferrara, Maria Pirro vince la prima edizione

60

Maria Pirro, giornalista del “Mattino” di Napoli, con un servizio sui bambini sordi alla nascita e sulle ultime innovazioni terapeutiche, ha vinto la prima edizione del premio giornalistico Mimmo Ferrara. Menzione speciale a Fabio Di Todaro per un articolo sui tumori al polmone, nel quale sottolinea l’importanza della prevenzione per questa malattia che colpisce ogni anno 41.000 italiani. Il premio, organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Campania e dalla famiglia Ferrara, con la Casagit, a un anno dalla sua scomparsa, è intitolato al giornalista napoletano che, tra l’altro, per dieci anni è stato presidente nazionale della Cassa autonoma di assistenza integrativa dei giornalisti italiani. La premiazione si è tenuta nella mattinata di oggi all’emeroteca-biblioteca “Tucci”. Presenti, tra gli altri, il vicepresidente della Giunta regionale della Campania, Fulvio Bonavitacola; il rettore dell’università “Federico II” di Napoli, Gaetano Manfredi; il presidente della Casagit, Daniele Cerrato, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli e il presidente dell’emeroteca “Tucci”, Salvatore Maffei.