Premio Salernitani Doc, ecco i 35 riconoscimenti assegnati

54

Sono 35 i salernitani che oggi pomeriggio riceveranno nella sala del Teatro Augusteo di Salerno l’attestato di denominazione di origine controllata, il riconoscimento lanciato e voluto dieci anni fa, che si ripete ogni anno per volontà di un salernitano verace Massimo Staglioli, presidente del Circolo “Salernitani DOC” e vicepresidente del  Movimento Cristiano Lavoratori,  l’associazione che si occupa di solidarietà e di promozione sociale. Il riconoscimento sarà conferito ai cittadini “veraci” che negli anni hanno prestato la loro opera e il loro lavoro alla collettività nel settore dell’economia, della cultura, della politica e del sociale,  ripercorrendo in vari momenti appartenenti al passato la storia della città. Personaggi pubblici, espressioni diverse del mondo del lavoro, salernitani di nascita che si sono distinti in campo artistico, imprenditoriale ed intellettuale. Professionisti, imprenditori, medici, giornalisti, personaggi dello sport,  ma anche casalinghe e operai, uniti da un forte sentimento d’amore e di appartenenza alla città che onorano quotidianamente nella vita familiare e lavorativa non solo nella splendida città d’origine, ma anche altrove. Figurano nell’ elenco dei premiati Antonio Bottiglieri, giornalista, ex dirigente Rai, presidente di Scabec (società Campana Beni Culturali); Gianfranco Coppola, giornalista Rai; il Prof. Alessio Fasano,  direttore del Center for Celiac Research presso il Massachusetts General Hospital for Children, è il maggiore esperto mondiale del collegamento tra glutine, permeabilità intestinale e malattie autoimmuni; Pietro Cammardella, l’architetto designer, pluripremiato per le sue auto, noto in tutto il mondo; l’ex calciatore Antonio Capone, attaccante, campione di Salernitana e Napoli; Giuseppe“Nanu” Galderisi, il mitico campione indimenticato di Juventus e Milan e vice campione del mondo con l’Italia; Gaetano Petrosino, presidente della Pugilistica salernitana; il sacerdote Don Rosario Bottiglieri, cappellano dell’Ospedale “Ruggi” di Salerno; il colonnello Gabriele De Feo, unità di punta dell’ Esercito Italiano; la dott.ssa Antonia Autuori, imprenditrice del settore dei trasporti e delle spedizioni  e presidente della Fondazione Comunità Salernitana; Francesca De Simone, giornalista e telecronista sportiva; Giovanni Mauro, cantautore, scrittore di teatro, leader del gruppo “Pandemonium”; Matteo Autuori, presidente regionale della federazione Italiana Ad essere insigniti del premio “Salernitani Doc” anche il Dott. Giuseppe Cioffi, medico specialista in psichiatria; l’architetto Paola Giannattasio, professoressa associato in progettazione e pianificazione urbanistica e territoriale; Fabiola Casilli, segreteria particolare del Sindaco di Salerno; il dottor Ernesto Levi, dirigente d’azienda di commercializzazione farmaci; Matteo Consiglio appartenente alla storica famiglia di armatori salernitani; Gennaro Coscia, imprenditore ittico;  il dottore Antonio Luciano,  il ragioniere Valter Aversa, Francesco De Chiara, imprenditore del settore degli infissi; Fabio Loffredo; il dottore Clemente Salerno; Giuseppina Ventura l’insegnante; Bruno Pierro; la docente Patrizia Lamberti; il ragioniere Roberto Casella; Umberto Marino; Luca Pacifico; Luigia Trevisione, dirigente scolastico;  Nicola Gallucci, Ferdinando Gallo Adele Vigorito ed Antonio Vitolo. Nel decennale della manifestazione, anniversario d’ottone, il teatro Augusteo di Salerno sarà il palcoscenico d’eccezione per insignire del Premio “Salernitani Doc” ed allo stesso tempo per trascorrere una serata speciale dando vita ad un concerto di beneficenza “Insieme per la Vita” affidato al celebre cantautore napoletano Gigi Finizio (il via alle 20). Una serata pensata con uno scopo nobile: raccogliere fondi da destinare al reparto Ematologia dell’ospedale “Ruggi di Salerno” e per sostenere il progetto di cooperazione Cefa, organizzazione non governativa legata al Mcl “Il Seme della solidarietà”.