Premio scientifico Capo D’Orlando al Nobel Ramakrishnan: venerdì cerimonia a Vico Equense

81
in foto Venkatraman Ramakrishnan

Il premio scientifico Capo D’Orlando 2018 sarà assegnato al Nobel Venkatraman Ramakrishnan, l’esploratore delle fabbriche della vita racchiuse nelle cellule, ossia i ribosomi che traducono in proteine le istruzioni contenute nel Dna. Il premio è organizzato dal Museo Mineralogico Campano-Fondazione Discepolo e sarà consegnato durante una cerimonia prevista il 25 maggio a Vico Equense, Napoli. Il chimico Venkatraman Ramakrishnan, che è anche presidente della Royal Society, la più prestigiosa istituzione scientifica mondiale e insegna all’università britannica di Cambridge, ha ricevuto il premio Nobel per la chimica nel 2009 per le sue scoperte sui ribosomi, che hanno aperto la strada agli antibiotici del futuro. A consegnargli il premio sarà Gaetano Manfredi, rettore dell’università Federico II, di Napoli, nonchè presidente della Conferenza Rettori Università Italiane (Crui). Per la sezione “Divulgazione” sarà invece premiato il fisico Valerio Rossi Albertini, che lavora al Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) e all’università Sapienza di Roma. Per la sezione “Comunicazione Multimediale” il premio sarà consegnato a Telmo Pievani dell’università di Padova, direttore del portale Pikaia.eu, mentre per la sezione “Management Culturale” sarà premiato Massimo Osanna, direttore generale della soprintendenza archeologica di Pompei. Per la sezione “Scienza e Industria” la targa d’argento sarà consegnata a Catia Bastioli, Ceo della società Novamont. La manifestazione sarà coordinata da Francesco Pinto, direttore del Centro Produzioni della sede Rai di Napoli. Il Premio Capo d’Orlando è stato ideato nel 1999 da Umberto Celentano, direttore del Museo Mineralogico Campano, istituito nel 1992 dalla Fondazione Discepolo. L’edizione 2018 vedrà protagonisti anche gli studenti della classe V B del liceo scientifico “Gaetano Salvemini” di Sorrento, coordinati dalla docente Agata Fasano, che il 25 maggio illustreranno al Nobel Venkrataman Ramakrishnan le collezioni del Museo Mineralogico Campano.