Premio Sele d’Oro, riconoscimenti a Deirdre Mc Closey, Luca Bianchi e Paolo Gentiloni. Ecco tutti i vincitori

16
in foto Deirdre McCloskey (da Wikipedia)

La Giuria ha reso pubblici i nomi e i riconoscimenti della XXXVII edizione del Premio Sele d’Oro Mezzogiorno. I premi saranno consegnati domani, sabato 11 settembre, nel corso della giornata finale dell’edizione 2021 della manifestazione, a Oliveto Citra.
Di seguito, l’elenco dei premiati sezione per sezione.

Premi Speciali della Giuria
– Deirdre McCloskey
Economista dell’Università dell’Illinois, insigne studiosa e importante figura di rilievo nel panorama mondiale per la sua attività accademica. Autrice di numerose pubblicazioni, con interessi in varie discipline.
– Luca Bianchi – direttore della Svimez
– Paolo Gentiloni – Commissario Ue

Saggi
Premio ex aequo a:
– Pietro Spirito, per il volume: “Il futuro dei sistemi portuali italiani. Governance, spazi marittimi, lavoro”, Guida editore
– Serenella Caravella – Stefano Prezioso (a cura di), per il volume “La resilienza delle imprese italiane durante e dopo la lunga crisi”, Rubbettino editore
Menzione Speciale della Giuria e riconoscimento degli EE.LL. a: – Mario Bonaccorso, per “L’uomo che inventò la bioeconomia. Raul Gardini e la nascita della chimica verde in Italia”, ed. Ambiente

Premio Giornalistico “MICHELE TITO”
– Nicola Saldutti: Corriere della sera e Corriere del Mezzogiorno

Sez.ne Euromed (saggi inediti)
– Porziamaria De Filippis, per la Tesi di Dottorato di Ricerca: “Memorie private per il racconto dei luoghi culturali. Un progetto di storytelling digitale per la Reggia di Caserta”

Sez.ne Bona Praxis, premio ex-aequo a
– Associazione Maestri di Strada ONLUS, per il progetto: “CUBO Ciro Colonna Cantiere urbano per l’Innovazione Sociale e la Trasformazione Educativa”
– Istituto Superiore ad indirizzo raro Caselli e Real fabbrica di Capodimonte, per il progetto: “Azienda Caselli”

Premio speciale degli Enti locali a:
– Comune di Procida per “Procida Capitale della Cultura”

Menzioni Speciali della Giuria a:
– Associazione I Bambini di Teresa per il progetto: “Le Quattro C: Connessione, Crescita Inclusiva, Cura e Capitale Umano a Casalnuovo di Napoli”
– Tiziana Cozzi (per il giornalismo) editorialista de “La Repubblica-Napoli”
– Domenico Napolitano, per la Tesi di Dottorato di Ricerca: “La voce artificiale. Un’indagine media-archeologica e socio-culturale sul computer parlante, dalla sintesi vocale al voice cloning”
– Valentina Berneri – Simone Biggio – Elisabetta Crevatin – Luca Mazzacane per il saggio inedito: “La transizione ecologica del Mezzogiorno. L’energia ad idrogeno ed i modelli comparativi per una svolta sostenibile dell’economia locale”