Premio “Testimonianza”, riconoscimento alla fisica Gabriella Greison

58

Donne e uomini che rendono migliore la nostra società. Saranno questi i protagonisti del Premio Testimonianza, ideato da Pasquale Antonio Riccio, presidente dell’associazione Progetto Alfa, che si svolgerà venerdì 15 febbraio alle ore 18 nella Sacrestia del Vasari della chiesa di Sant’Anna dei Lombardi (piazza Monte Oliveto, 4) condotto dalla giornalista de La7 Rossana Russo. Una giornata dedicata ai volontari e a chi alimenta col proprio operato la speranza. Tra questi la divulgatrice scientifica Gabriella Greison, la donna che sta rendendo la fisica un tema alla portata di tutti grazie alle sue performance in teatro e che ha ricevuto in anteprima l’opera del maestro Felice Spera.
“Tante le donne e gli uomini che riceveranno il riconoscimento per il loro impegno civico nella società. Volontari, cittadini comuni, scienziati, forze dell’ordine. Persone che quotidianamente svolgono il loro lavoro con responsabilità e in alcuni casi hanno trovato un momento di notorietà per una vicenda di cronaca. Il premio nasce con l’intenzione di premiare chi quotidianamente testimonia che la speranza, il rispetto delle persone, la formazione delle giovani generazioni e l’aiuto dei più deboli non sono semplici parole, ma azioni concrete”, dichiara il presidente Pasquale Riccio.
Saranno presenti, i membri del comitato scientifico presieduto dall’avvocato Gennaro Famiglietti e composto da Annamaria Colao, Gianmaria Ferrazzano, Patrizia Napolitano e Katia Tulipano che consegneranno premi e menzioni insieme al questore Antonio De Iesu, il console Marcello Lala, il sindaco di Marigliano Antonio Carpino, l’assessore comunale Alessandra Clemente, il giornalista Massimo Calenda.
Un riconoscimento, che sin dalla prima edizione, ha visto premiati alcuni dei principali protagonisti della Campania che eccelle. Lo scorso anno sono stati premiati il cardinale Crescenzio Sepe, il direttore Aci Antonio Coppola, il direttore del Santobono Annamaria Minicucci, l’ex direttore del Mattino Alessandro Barbano e il caporedattore della Tgr Antonello Perillo che hanno ricevuto l’opera realizzata dal maestro Felice Spera, scultore di opere sacre di grande pregio (le cui opere sono esposte in musei, santuari e chiese italiane, ma anche in Inghilterra, in Usa, in Messico e altri paesi).
Ad allietare la serata il gruppo composto dal maestro Giuseppe D’Angelo, giovane talento del nostro territorio, e da Carmine Ianniciello (Violino), Fabio D’Amore (Viola), Vincenzo Palumbo (Chitarra). Presenteranno alcuni brani storici della musica partenopea ed internazionale.
Area degli allegati