Premio “Vulcano Metropolitano”, riconoscimenti per Antonello Perillo e Paolo Giulierini

40

Domani, alle ore 12, al Castello di Baia, nel napoletano, Pasquale della Monaco presenterà l’edizione 2018 del Premio Vulcano Metropolitano, in omaggio ai comuni della zona flegrea e alla memoria dell’architetto ingegnere Lamont Young. La cerimonia di conferimento è patrocinato dalla Regione Campania e dai Comuni di Napoli, Monte di Procida e Pozzuoli. Saranno premiati: per il giornalismo, Antonello Perillo, direttore del Tgr Campania per il programma Mezzogiorno Italia; Paolo Giulierini, direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, con il premio alla carriera; l’attore Eduardo Esposito per “Il racconto di Alessandro Magno”, uno spettacolo teatrale multimediale; il gruppo di musica popolare di autentica tradizione contadina “Cenere e Lapilli”.
Della Monaco fondatore del Centro Incontri delle Arti, dal 1994 ha istituito il Premio Vulcano Metropolitano assegnato a personalità del mondo della cultura e delle istituzioni. La prima edizione si tenne al Circolo della Stampa e successivamente al Teatro di Corte di Palazzo Reale. Nel 1998 il riconoscimento andò anche al direttore del Birmingham Royal Ballet, per il gemellaggio voluto da Della Monaco con il corpo di ballo del Teatro di San Carlo durante il periodo in cui ricoprì la carica di Consigliere del Massimo Napoletano. “Il premio Vulcano Metropolitano – è spiegato in una nota degli organizzatori – ha tanti significati: energia, impegno, rinascita e viene assegnato a quelle personalità che con la loro opera incarnano questa vulcanicità nuova per una rinascita più degna e forte. Allontanando la subcultura per non cadere nel disordine mentale. Si è scelto il Castello Aragonese di Baia proprio per rinnovare l’impegno sulla promozione turistica del paradiso flegreo”.