Presentata la stagione del calcio in rosa, Juventus al debutto

32

Roma, 7 set. (AdnKronos) – “Il calcio femminile italiano deve avere un grande futuro. Lavoriamo per questo obiettivo e l’evento di oggi certifica che siamo sulla buona strada”. Con queste parole il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha lanciato la nuova stagione in rosa del calcio italiano in occasione della presentazione ufficiale dei calendari 2017/2018, svoltasi oggi presso il Circolo del tennis al Foro Italico a Roma. Il nuovo anno si apre all’insegna dei grandi cambiamenti, a partire dall’ingresso di altri top club nel roster della serie A: Juventus, Sassuolo, Empoli e Chievo.

“Sono contento di questa attenzione. Era ora, meglio tardi che mai”, ha evidenziato il presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Sono felice che finalmente ci sia una voglia e un interesse che parte dai vertici federali e sotto la giurisdizione della Lega dilettanti. Il calcio femminile è diventato il primo sport praticato dalle donne in tantissimi paesi mentre prima erano solo anglosassoni. Dobbiamo accelerare e compensare questo gap che ancora abbiamo. Noi ci teniamo moltissimo”, ha aggiunto il capo dello sport italiano.

“Il percorso di rinnovamento del calcio femminile, intrapreso in stretta sinergia con le altre leghe, comincia a dare i primi frutti, a partire da una serie A più accattivante”, ha sottolineato il presidente della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia. “La strada da fare -ha aggiunto- è ancora lunga, ma da parte nostra c’è tutta la volontà di garantire risorse e visibilità adeguate alla crescita di questo sport”.

La massima serie si giocherà dal 30 settembre al 2 maggio e vedrà al via 12 squadre. La Fiorentina Women’s detentrice del titolo esordirà sul campo del Verona e anche la Juventus sarà impegnata in trasferta contro il Tavagnacco. L’inizio del campionato sarà anticipato dalla Supercoppa in programma il 23 settembre con la sfida tra le viola e il Brescia, le due squadre che rappresentano l’Italia nella prossima Women’s Champions League.

La serie B debutta invece domenica 17 settembre e si chiuderà il 13 maggio, prima della rivoluzione della prossima stagione: dal 2018/2019 infatti si passerà dall’attuale format a 57 squadre con un unico girone da 12 club e due promozioni dirette in serie A. “Come avevo previsto quando predicavo nel deserto, gli investimenti di importanti club della serie A maschile hanno portato fiducia e visibilità al sistema”, ha aggiunto Tavecchio riferendosi in particolare all’arrivo del title sponsor Dolci Sapori, il primo nella storia della serie A femminile.

Il numero uno della Figc ha anche mandato un messaggio a stretto giro di posta a Malagò: “Lui è il grande ciambellano che distribuisce le risorse, bisogna che capisca che abbiamo bisogno sempre di nuovi investimenti. Ci sono le Olimpiadi, i Mondiali, dobbiamo tornare su quella scena come ci compete e l’Italia non può non essere presa in considerazione anche nel calcio femminile”. Questo il programma della prima giornata di serie A: Verona-Fiorentina, Empoli-San Zaccaria, Mozzanica-Juventus, Pink Bari-Brescia, Res Roma-Chievo Verona, Sassuolo-Tavagnacco.