Presidio medico di primo soccorso nella Stazione di Napoli Centrale

74

Un presidio medico di primo soccorso è attivo da oggi nella stazione di Napoli Centrale. A garantirne l’attivazione è un protocollo d’intesa, ratificato dalla Regione Campania, siglato oggi da Umberto Lebruto, Direttore Produzione Rete Ferroviaria Italiana, e Mario Forlenza, direttore generale Asl Napoli 1 Centro. Alla firma ha fatto seguito una breve cerimonia di inaugurazione dei locali messi a disposizione da RFI in comodato d’uso gratuito, a cui ha preso parte il governatore Vincenzo De Luca. Nei mesi scorsi aveva destato grande scalpore la morte di un uomo che si era sentito male mentre era in attesa di un viaggiatore alla stazione di Napoli Centrale. L’ambulanza del 118, chiamata numerose volte, non era giunta in tempo per prestare le cure necessarie al caso. Il protocollo firmato oggi punta a fornire agli operatori del Servizio Sanitario spazi e strumenti necessari a svolgere interventi di primo soccorso, 24 ore su 24, nella stazione centrale di Napoli, dove gravitano quotidianamente circa 150mila persone tra viaggiatori, accompagnatori e frequentatori abituali di un luogo divenuto ormai parte integrante della città. “RFI si è resa disponibile – dice Lebruto – non solo a sostenere l’iniziativa della Regione Campania che ha ratificato questo Protocollo, ma anche a offrire un punto di riferimento stabile agli operatori sanitari, e a fornire un’autolettiga elettrica in grado di velocizzare gli interventi di soccorso nelle aree di stazione”.