Prestigiosa sede per l’Ambasciata d’Italia a Lisbona

65

Arriva un altro libro della collana dedicata ai palazzi delle ambasciate italiane nel mondo, dedicato all’Ambasciata a Lisbona. Il nuovo volume dedicato a Palazzo dei Conti di Pombeiro, residenza dell’ambasciatore d’Italia a Lisbona, è parte di una collana curata dall’ambasciatore Gaetano Cortese e pubblicati dalla casa editrice Carlo Colombo. La presentazione si è’ svolta due mesi fa al Circolo degli Esteri. Dopo la presentazione del volume da parte di Stefano Polli, vicedirettore dell’ANSA, attorno all’amb. Cortese nella presentazione si sono avvicendati colleghi che, nel corso della loro carriera, sono passati dal Palazzo dei Conti di Pombeiro, come Ludovico Ortona, Emilio Barbarani e Renato Varriale, attualmente Direttore generale delle risorse e l’innovazione del Ministero degli Esteri.A concludere la presentazione, come sempre in occasione degli eventi dedicati a questa collana, è stato l’ambasciatore Umberto Vattani. Ha partecipato alla presentazione anche la storica dell’arte Erminia Gentile Ortona. I libri dedicati alle ambasciate italiane nel mondo parlano naturalmente dell’arte e della cultura italiane che abbelliscono i palazzi delle rappresentanze diplomatiche italiane nel mondo. Ma è stato sottolineato anche che si tratta di palazzi “vivi” in cui si sviluppa il soft power italiano anche attraverso la diplomazia culturale. La presentazione è stata così l’occasione per parlare di una sede di rappresentanza italiana che brilla per i suoi gioielli architettonici e artistici nel panorama immobiliare diplomatico di Lisbona, ma anche rievocare aneddoti interessanti e curiosi della vita dei diplomatici oltre che passare in rassegna gli ottimi rapporti diplomatici tra Italia e Portogallo, con posizioni comuni soprattutto sull’Europa e il Mediterraneo. L’ambasciatore Cortese, nel corso del suo intervento, ha rivelato, tra l’altro, che altri volumi della serie sono in cantiere e usciranno nei prossimi mesi.