Prevenzione, a Napoli l’alberghiero Ferraioli “A Tavola con la Lilt”

92

Aperitivo, antipasto, primo, secondo, dessert e vino. Sei portate in gara per sei classi, ognuna impegnata su un tema diverso ma con un denominatore comune: i corretti stili alimentari, la prevenzione a tavola.

E’ giunto così alla sua IV edizione l’evento-concorso “A tavola con la LILT” che anche per quest’anno, sebbene in modalità remota, ha visto protagonisti gli studenti delle V classi dell’alberghiero di Napoli “Antonio Esposito Ferraioli” guidato da Rita Pagano, impegnati su progetto redatto e organizzato della Commissione Salute dell’istituto coordinato dalla professoressa Sandra Molinari e dai docenti Renata Maresca e Gianluca Tiberino insieme con Antonella Venezia, nutrizionista della LILT Napoli.

Moderato da Nello Ciabatti, esperto di ristorazione e ospitalità con l’assistenza tecnica del professor Marcello Motta, l’iniziativa, nel corso della quale sono stati mandati on line delle brevi clip ed alcune diapositive esplicative delle cinque preparazioni, ha visto la partecipazione di Giovanna Voria e Maria La Gloria, rispettivamente ambasciatrice della Dieta Mediterranea nel mondo e vice presidente dell’associazione Dieta mediterranea di Pioppi (Sa), del biologo nutrizionista Antonio Galatà, dello chef Stella Michelin Lorenzo Cuomo, di Francesco Russo chef Raito e del portavoce della LILT Napoli, Roberto Aiello.

Presentate dunque dai ragazzi, ben preparati e assistiti dai docenti delle differenti discipline (cucina, enogastronomia, alimentazione, sala, ecc.) ecco le pietanze salite sul podio d’onore: ad aggiudicarsi il primo premio, sul tema “La Dieta Mediterranea, il buon va in tavola”, con un “Tortino di alici al sapore del Sud” (prof. Crescenzo Barone) è stata la V A di Enogastronomia; al secondo posto, sul tema “Lo spreco alimentare? L’etica fa lo chef!”, con il piatto “Pochi spicci, involtino di verza con pesce palombo e pomodoro pachino” (prof. Angelo Russo), si è piazzata la V C Enogastronomia; al terzo posto, sul tema “La buona pasticceria, dulcis in salute” con “Sua maestà al delizia al limone di Sorrento” (prof.ssa Nunzia Mosca), la V A Pasticceria.

“Insieme con i nostri straordinari ragazzi, con tutti i docenti e con quanti, a partire dai prestigiosi ospiti, hanno reso possibile questo evento – sottolinea la dirigente scolastica dell’istituto Rita Pagano -, ringrazio di cuore il presidente della LILT di Napoli, il professor Adolfo Gallipoli D’Errico, per questa opportunità, per averci dato ancora una volta l’opportunità di portare sul podio della nostra comunità scolastica, non tanto un solo vincitore, quanto la cultura della prevenzione. Non lo dimentichiamo mai: siamo chiamati a preparare studenti competenti ma soprattutto buoni cittadini”.