Prevenzione e salute, da Generali e H-Farm nuova call per start up innovative

64

Generali Italia e l’incubatore d’impresa H-Farm di Roncade (Treviso) hanno lanciato il programma “Generali Health&Welfare Accelerator”, una “call” per identificare e collaborare con startup innovative nazionali e internazionali che sviluppano soluzioni legate ai settori della prevenzione, dell’accessibilità alle cure, del trattamento e dell’innovazione, sfruttando tecnologie emergenti ed esplorando nuovi modelli di business. A livello globale, gli investimenti in digital health hanno raggiunto quota 6,1 miliardi nel 2016 e sono destinati ad aumentare del 22% entro il 2022, con punte del 34% nel comparto della sanità mobile (dati Research and Markets e CB Insight). In Italia, dove si stima che la spesa sanitaria nel 2020 supererà i 118 miliardi (Def 2017), circa l’1,1% è destinato all’eHealth. Per Marco Sesana, Country Manager e Amministratore Delegato di Generali Italia “la collaborazione nata con H-Farm mira, grazie all’expertise del nostro partner, ad accelerare lo scouting delle idee e tecnologie più innovative in questo ambito. Con Health&Welfare Accelator intendiamo acquisire nuovi know how per migliorare la nostra offerta di servizi e la nostra relazione con il cliente”.