Processo nomine, per Raggi sentenza entro novembre

9

Roma, 16 lug. – (Adnkronos) – E’ attesa per ottobre-novembre la sentenza del processo alla sindaca di Roma accusata di falso in merito alla nomina di Renato Marra, fratello dell’ex capo del personale del Campidoglio, Raffaele, a capo della Direzione Turismo del Campidoglio. Oggi a piazzale Clodio si è tenuta la seconda udienza, che è durata meno di un’ora, con la sindaca che era presente in aula.

Piccole schermaglie fra il pm Francesco Dall’Olio e i difensori di Raggi, Alessandro Mancori ed Emiliano Fasulo, sull’utilizzabilità di chat, messaggi Telegram, WhatsApp ed email, che secondo l’accusa smentirebbero la linea difensiva. Dopo una pausa di 20 minuti, le parti sono arrivate a un accordo su quelle da produrre durante il dibattimento. La sindaca sarà sentita invece dopo l’estate, quando saranno stati ascoltati tutti i testimoni.

Dopodomani è fissata la prossima udienza, giorno del 40esimo compleanno della Raggi, e a parlare in aula è chiamata il testimone chiave del processo, l’ex funzionaria dell’Anticorruzione del Comune, Maria Rosaria Turchi, a cui la sindaca, secondo l’accusa, avrebbe mentito dicendo di aver preso da sola la decisione sul nuovo incarico da assegnare a Renato Marra.  E’ saltata, invece, l’udienza calendarizzata per il 19 luglio mentre all’udienza del 24 verranno sentiti, sempre come testimoni, l’ex assessore al Commercio Adriano Meloni (dal momento che Marra andò a lavorare in una Direzione di sua competenza), il suo capo staff Leonardo Costanzo e il responsabile del personale del Campidoglio Antonio De Santis.