Procura Figc: no a prova tv su De Rossi

20

(ANSA) – ROMA, 25 GEN – La Procura della Figc non ha inviato al giudice sportivo la segnalazione delle immagini del labiale dell’insulto del romanista De Rossi allo juventino Mandzukic (“zingaro di m…”), ieri nel posticipo che ha chiuso la 21/a giornata di Serie A. Lo apprende l’Ansa in ambienti calcistici.
    La decisione di Stefano Palazzi è motivata dal fatto che l’episodio non rientra nella casistica di competenza della Procura (atti violenti che contribuiscano a modificare risultato campo o bestemmie), ma dell’arbitro.
   

(ANSA) – ROMA, 25 GEN – La Procura della Figc non ha inviato al giudice sportivo la segnalazione delle immagini del labiale dell’insulto del romanista De Rossi allo juventino Mandzukic (“zingaro di m…”), ieri nel posticipo che ha chiuso la 21/a giornata di Serie A. Lo apprende l’Ansa in ambienti calcistici.
    La decisione di Stefano Palazzi è motivata dal fatto che l’episodio non rientra nella casistica di competenza della Procura (atti violenti che contribuiscano a modificare risultato campo o bestemmie), ma dell’arbitro.