Prof ucciso a Melito, la figlia del bidello arrestato: Mi vergogno e chiedo scusa ai familiari di Toscano

174

“Io e la mia famiglia ci dissociamo da quello che è accaduto”. Lo dice a LaPresse la figlia del bidello fermato per l’omicidio di Marcello Toscano, il docente 64 enne di Melito ucciso martedì. Un’accusa che, se confermata, per la giovane sarebbe un “gesto assolutamente ingiustificabile”. “Non posso fare altro che vergognarmi e chiedere umilmente scusa a tutti i parenti”, aggiunge la ragazza. “Le scuse le porta il vento, e ne sono consapevole. Ma ad oggi, non posso fare altro.. sono veramente mortificata e umiliata”.