Professioni: consulenti lavoro-Aipgt, intesa per accrescere competenze

12

Roma, 29 ott. (Labitalia) – Accrescere conoscenze e competenze dei professionisti dell’area economico-tributaria in vista di una imminente riforma della giustizia tributaria, che prevedrà l’istituzione di giudici specializzati e, di conseguenza, l’affidamento della difesa tecnica dei contribuenti a professionisti altamente specializzati. Questo il principale obiettivo del protocollo d’intesa biennale siglato presso la sede del Consiglio nazionale dell’Ordine consulenti del lavoro, tra la Fondazione studi consulenti del lavoro e l’Associazione italiana professionisti della giustizia tributaria (Aipgt). Con questo accordo si coniuga l’impegno della Fondazione Studi, per la valorizzazione della figura del consulente del lavoro, e dell’Aipgt, per la formazione e l’aggiornamento professionale degli operatori del diritto tributario, con l’esigenza di fornire ai professionisti un bagaglio di conoscenze e strumenti necessari, non solo ad affrontare il nuovo processo tributario telematico, ma anche a migliorare e innovare l’ordinamento tributario.

Fra le iniziative che nasceranno della collaborazione scientifica fra i due enti si prevedono, in particolare: un corso di alta specializzazione sul processo tributario da realizzare a livello nazionale; la pubblicazione di un approfondimento sulle tematiche di stretta attualità di diritto tributario sostanziale e processuale; l’organizzazione congiunta di eventi scientifici e culturali in materia tributaria; un massimario giurisprudenziale di merito per i consulenti del lavoro. “Con questa collaborazione – ha dichiarato il vicepresidente della Fondazione, Carlo Martufi – la Fondazione Studi rafforza l’impegno per la formazione altamente specialistica dei consulenti del lavoro, che in questo modo potranno fornire il loro contributo a un migliore esercizio della giustizia tributaria e alla piena affermazione della legalità anche in ambito fiscale”.

“La giustizia tributaria del resto – ha sottolineato – risponde ai doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale cui ciascuno, secondo la propria capacità, è chiamato dalla Costituzione. Una finalità così importante, anche alla luce della riforma di questo settore, può essere realizzata solo attraverso una formazione di elevato valore qualitativo e la diffusione capillare di modelli di buone prassi”. Soddisfatto dell’accordo anche Riccardo Trovato, presidente Aipgt, che ha affermato: “Con questa sinergia vogliamo offrire ai consulenti del lavoro la possibilità di avere un’adeguata conoscenza e formazione nell’ambito del contenzioso tributario, nel quale già agiscono in qualità di difensori tecnici dei contribuenti davanti alle commissioni tributarie”.