Professionisti in azienda
domande entro aprile

20

Un budget di 15 milioni di euro destinato alle imprese che intendono avvalersi dei servizi di consulenza di giovani professionisti residenti sul territorio regionale, iscritti all’albo professionale di riferimento. Scade giovedì 30 Un budget di 15 milioni di euro destinato alle imprese che intendono avvalersi dei servizi di consulenza di giovani professionisti residenti sul territorio regionale, iscritti all’albo professionale di riferimento. Scade giovedì 30 aprile la nuova versione del bando pubblicato dalla Regione Campania per dare attuazione alla legge approvata dal Consiglio regionale più di due anni fa. Possono presentare domanda le piccole e medie imprese che hanno sede in Campania. Il contributo riguarda rapporti di consulenza stipulati con singoli professionisti che non abbiano compiuto i 41 anni d’età; siano residenti sul territorio regionale da almeno sei mesi; siano titolari di partita Iva; siano in possesso di laurea e iscritti all’ordine professionale di riferimento; non abbiano rapporti di parentela o di affinità entro il terzo grado con il titolare o i soci o i componenti degli organi di amministrazione dell’impresa committente. Il contributo a fondo perduto è finalizzato al rimborso all’impresa beneficiaria del servizio professionale erogato, a copertura del 50 per cento del costo sostenuto oltre al rimborso dell’Iva se dovuta, entro un tetto massimo di 10mila euro per ogni Pmi che ne faccia richiesta. Le domande dovranno essere presentate utilizzando i modelli predisposti dagli uffici regionali che andranno trasmessi esclusivamente utilizzando la piattaforma on-line “Avvisi e Bandi” all’indirizzo www.bandidg11.regione.campania.it. Le richieste in possesso dei requisiti di ammissibilità saranno finanziate secondo l’ordine di arrivo. L’impresa beneficiaria dovrà presentare il rendiconto finale delle spese sostenute per la realizzazione dell’intervento entro 30 giorni dalla sua conclusione.