Prosciutto di Parma, in Giappone tutela per il marchio: è la prima volta di un prodotto straniero

32

Il prosciutto di Parma italiano è stato registrato sotto un’indicazione geografica giapponese, in base a un sistema chiamato “GI” che mira a tutelare i marchi locali. Lo ha reso noto il Ministero della Silvicoltura e della Pesca giapponese. È la prima volta che in Giappone un prodotto straniero diviene soggetto alla protezione di marchio locale. Esiste un disciplinare relativo alla produzione del prosciutto di Parma che prevede l’uso di carni suine locali, livelli minimi di sale e un processo di stagionatura che richiede un anno o più. Lo scorso anno, le importazioni di prosciutto di Parma in Giappone sono state pari, in valore, a 107 milioni di euro.