Prosegue l’impegno di Bcp per l’educazione finanziaria: nelle scuole del territorio tre progetti

73

Prosegue l’impegno della Banca di Credito Popolare sul fronte dell’educazione finanziaria. Sensibilizzare i giovani sull’importanza di acquisire conoscenze, abilità e comportamenti responsabili per prendere decisioni finanziarie consapevoli rientra tra gli obiettivi di Bcp, che punta sempre più ad affermarsi come banca di riferimento del territorio, a sostegno della comunità.

Dopo “Ho avuto un’idea!”, iniziativa per accrescere l’empowerment al femminile, e “Che Impresa Ragazzi”, percorso con gli studenti degli istituti superiori, è la volta di un progetto con i giovanissimi studenti della scuola primaria. Bcp ha recentemente promosso l’evento dal titolo “Il futuro è nelle nostre mani”, in occasione della Global Money Week, promossa dall’Ocse dal 20 al 26 marzo sotto la regia in Italia del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria.

Banca di Credito Popolare ha partecipato all’edizione di quest’anno, incentrata sul tema “Gestisci il tuo denaro, semina il tuo futuro” (Plan your money, plant your future), con due incontri nelle scuole del territorio. Nelle giornate di mercoledì 22 e venerdì 24 marzo, infatti, Bcp ha incontrato i piccoli studenti di quarta e quinta delle scuole primarie di Torre del Greco (Na) – l’Istituto comprensivo statale “Mazza-Colamarino” e l’Istituto comprensivo statale “De Nicola-Sasso” – per parlare loro dell’importanza del denaro e di una corretta gestione dello stesso, tracciando un link con il tema del risparmio delle risorse e soffermandosi sulle buone prassi finalizzate alla salvaguardia dell’ambiente.

Nell’occasione la BCP ha donato a tutti i bambini il libro “Gigi e la forza di volontà” di ZeroNetto, startup innovativa fondata da Andrea Speranza, che si occupa di progetti educativi per i più piccoli sulle tematiche di sostenibilità ambientale e sviluppo sociale.

Nel filone di iniziative “Bcp per l’educazione finanziaria”, approvato dal Cda presieduto da Mauro Ascione, è inserito anche il progetto “Che Impresa Ragazzi”, un percorso partito a febbraio con il coinvolgimento di oltre 500 studenti degli Istituti superiori della Campania che hanno sviluppato un’idea imprenditoriale e sono stati accompagnati fino alla progettazione del Business Model Canvas.

Progettare le competenze per l’empowerment al femminile è stato invece il tema di “Ho avuto un’idea!”, altra iniziativa di Banca di Credito Popolare sull’importanza dell’educazione finanziaria per favorire la diffusione di conoscenze presso le nuove generazioni rispetto all’uso consapevole del denaro. Bcp è stata coinvolta come banca di riferimento del territorio dalla FEduF, Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, per un percorso pilota di formazione per l’empowerment e le life skill in due scuole che operano a Napoli e Palermo in contesti di fragilità sociale, con una particolare attenzione alle ragazze e un focus su competenze digitali e autoimprenditorialità.

“Crediamo fortemente che investire sulla cultura finanziaria dei giovani sia una leva indispensabile per la crescita del nostro territorio. Stimolare i giovani ed aiutarli ad affrontare serenamente il loro futuro è uno dei migliori investimenti che si possa fare. L’educazione finanziaria riguarda tutti, ognuno deve fare la propria parte ed è per questo che siamo impegnati in tante attività, per mettere a disposizione dei giovani la nostra esperienza sui temi della gestione del denaro. L’educazione finanziaria è un potente strumento di crescita, equità ed inclusione, e ha già in sé il principio di sostenibilità: insegna le persone a consumare in modo responsabile, a tutelare noi stessi e chi ci circonda, a compiere scelte virtuose anche per chi verrà dopo di noi”, ha dichiarato Loredana Loffredo, responsabile relazioni esterne, comunicazione e attività istituzionali di Banca di Credito Popolare.