Proteste Astir, Nappi aggredito
Caldoro: No a intimidazioni

26

L’assessore al Lavoro della Regione Campania Severino Nappi ha subito oggi un’aggressione nei pressi della sede della Regione Campania, dove da alcuni giorni è stato allestito L’assessore al Lavoro della Regione Campania Severino Nappi ha subito oggi un’aggressione nei pressi della sede della Regione Campania, dove da alcuni giorni è stato allestito un presidio dei lavoratori dell’Astir, in protesta per lo sblocco della proroga dell’erogazione della Cig in deroga. Nappi era a bordo di un’auto insieme alla sua collaboratrice quando i manifestanti gli si sono scagliati contro colpendo con calci e pugni la vettura. “Quando un responsabile politico si rivolge con arroganza a dei lavoratori che da mesi attendono il concretizzarsi delle mille promesse ed impegni, solennemente assunte, da lui e dal presidente Caldoro, sul futuro occupazionale e il sostegno al reddito di centinaia di famiglie, indicando come vero responsabile il dirigente della sua struttura tecnica, veramente si é passato il segno. Solo la professionalità delle forze di pubblica sicurezza, ha contribuito ad impedire che un dramma si trasformasse in tragedia”, sostengono i lavoratori. L’Astir è una società in house della Regione Campania dichiarata fallita; i lavoratori protestano per chiedere l’avvio della cassa integrazione in attesa della annunciata ricollocazione nelle nuove società per le bonifiche ambientali. A lavoro giorno e notte “Siamo a lavoro giorno e notte, fra mille difficoltà, per dare risposte e per trovare soluzioni a problemi creati da altri e per affrontare una crisi economica durissima che colpisce il Paese e ancora di più il Sud. Comprendiamo le ragioni del disagio, il malessere che molti vivono. Non siamo però più disponibili ad accettare intimidazioni, atti di violenza e violazioni della legge”. Parla così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, con un chiaro riferimento all’aggressione subita da Severino Nappi. “All’assessore Nappi, in prima linea con coraggio e determinazione, ai suoi collaboratori la pià convinta solidarietà per i vili episodi di oggi”, conclude il governatore. Vicenda drammatica, serve chiarezza “Netta condanna per l’aggressione subita dall’assessore Nappi nei pressi della sede della Regione Campania” viene espressa, in una nota, dal segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella. “Siamo di fronte – prosegue Tavella – ad un episodio gravissimo, avvenuto con violenza nonostante la massiccia presenza sul luogo delle forze dell’ordine”. “Burocrati e funzionari – sottolinea – stanno rendendo la vicenda Astir ancora più drammatica, con tanti lavoratori senza reddito da mesi. La cassa integrazione annunciata si è rivelata una mera illusione, alimentando nuove tensioni. Vogliamo chiarezza. La Regione intervenga con decisione per risolvere immediatamente la vertenza e, ove riscontrasse resistenze e ostruzionismi, si assuma la responsabilità di rimuovere i fautori”.