Psi, il salernitano Maraio da favorito al congresso nazionale

60
In foto Enzo Maraio

Si sono concluse in tutta Italia le assemblee congressuali provinciali del Psi per l’elezione dei delegati al congresso nazionale straordinario, previsto il 29, 30 e 31 Marzo a Roma. I candidati alla Segreteria Nazionale sono il consigliere regionale della Campania, Enzo Maraio, con la mozione “Il Domani è Adesso” e il foggiano Luigi Iorio, con la mozione “Identità socialista per cambiare davvero”. I dati delle assemblee provinciali, a copertura oramai totale, vedono in testa la mozione “Il Domani è Adesso” con un risultato che va oltre il 75%. La candidatura di Maraio, infatti, ha registrato un ampio sostegno in molte Regioni, sostenuta dalla maggioranza del partito e dall’attuale segretario Riccardo Nencini. Luigi Iorio, sostenuto tra gli altri da Gian Franco Schietroma e Silvano Rometti, si attesta al 25% circa. I delegati eletti saranno chiamati ad esprimere il proprio voto sul nuovo segretario la settimana prossima a Roma, al Congresso che si svolgerà all’Hotel Roma Aurelia Antica (via degli Aldobrandeschi 223). Mercoledì prossimo la commissione nazionale di garanzia ratificherà i risultati ufficiali delle assemblee provinciali. “Sono orgoglioso e soddisfatto per il grande consenso che la mia mozione, “Il Domani è Adesso” ha registrato tra gli iscritti al Partito Socialista Italiano”. Così il consigliere regionale e candidato alla segreteria nazionale del Psi, Enzo Maraio, commenta i dati delle assemblee provinciali, quando, a copertura ormai totale, la mozione di Maraio è in testa con un risultato che va oltre il 75%. La candidatura del consigliere regionale, infatti, ha registrato un ampio sostegno in molte Regioni, sostenuta dalla maggioranza del partito e dall’attuale segretario Riccardo Nencini. Mercoledì prossimo la commissione nazionale di garanzia ratificherà i risultati ufficiali delle assemblee provinciali. “Il mio sarà un impegno che punterà in primis al rilancio del Partito e contestualmente a rafforzare l’azione del centrosinistra. In Italia si avverte forte la necessità di un centrosinistra unito che rispetti le autonomie dei partiti e ponga un argine ai populisti” conclude Maraio.