Psicosi siccità, acqua a ruba nei supermercati: acquisti razionati

62
in foto un acquisto di acqua al supermercato (Imagoeconomica)

Dopo la grande paura legata alle farine e alla pasta, diretta conseguenze dell’alluvione di notizie allarmistiche sul conflitto in Ucraina e il crollo di esportazioni verso l’Italia da quello che è considerato il granaio d’Europa, ecco che una nuova “psicosi” si fa strada tra le famiglie del Belpaese. Il nemico questa volta è la siccità. Via allora ad acquisti forsennati nei supermercati per le scorte di fardelli d’acqua. Molti negozianti della provincia di Napoli sono stati costretti in questi giorni ad introdurre acquisti razionati per limitare gli accaparramenti. Nessun problema comunque da parte degli esercenti al dettaglio, che derubricano a fobia la tendenza ed assicurano che i depositi sono pieni di acqua in bottiglia pronta alla vendita.