Puok compie 6 anni, l’iconica paninoteca di Egidio Cerrone tra i brand più amati dai foodlovers

64
in foto Egidio Cerrone, patron di Puok (foto dal profilo Facebook)

Puok Burger Store, l’iconica paninoteca nata dalla passione per il food di Egidio Cerrone, compie 6 anni. Un post su Facebook, in cui il patron del brand è ritratto in foto sul gradino del suo primo locale (in via Francesco Cilea, 104 a Napoli; un secondo sarebbe nato a piazzetta Nilo 9, qualche anno dopo, sempre nel capoluogo campano) ne ricorda il compleanno. “Quello sono io la mattina del 6 giugno 2016 – si legge -, nel pomeriggio avremmo aperto per la prima volta le porte di Puok. Avevo una paura terribile, perché mi stavo giocando tutto. Avrei potuto continuare a fare il blogger, volendo sarei potuto diventare un ottimo influencer, o avrei potuto semplicemente associare l’attività alla mia immagine in maniera molto più distaccata. E invece no, il 6 giugno avremmo aperto ma erano già mesi che avevo ormai stravolto la mia vita immergendomi completamente in questa nuova avventura, una paninoteca take away come non si era mai vista”. Di qui il richiamo all’originale offerta, con “solo sei panini, non modificabili, nessun panino componibile, proposte nostre, tutte con una idea, un gusto differenziante, un nome e un cognome, una storia, una voglia incredibile di raccontarli e attraverso loro ancora una volta raccontarmi, uno studio maniacale per essere velocissimi, un impegno emotivo straordinario per trasmettere ogni pezzo di cuore ai nostri collaboratori, soprattutto i banconisti, da sempre il nostro primo biglietto da visita e il nostro più importante touch point coi nostri clienti”.
Quindi, il riferimento all’anniversario: “Oggi facciamo 6 anni, ed è stata fin ora una storia entusiasmante. Puok è diventato un brand amato da migliaia, migliaia e migliaia di persone, per moltissimi è diventato un pensiero felice, una costante nelle proprie vite, un desiderio e chissà in quanti posti lontani ci state aspettando. Nel futuro ci auguriamo di sentirci sempre come in quel giorno, con quella fottuta paura e quell’enorme entusiasmo, e di portare in giro quelle storie, quel gusto, quella voglia di raccontarci al mondo e di rendere felici le persone, perché è grazie a questo, grazie alla felicità che ci raccontate ogni giorno, che siamo arrivati fino a qui. Forse quella mattina di 6 anni fa, Puok lo ero soltanto io, non lo erano ancora neanche i miei soci e i più vicini collaboratori, ora lo siamo tutti noi. Insieme, siamo The Orange Happiness. Buon compleanno Puok”.