Quirinale: Guzzetta, ‘metafora nonno emancipa Draghi da strategie verso il Colle e compromessi’ (2)

21

(Adnkronos) – “Il presidente del Consiglio si è smarcato dalla possibilità di diventare pedina nel gioco strategico delle forze politiche; ed ha rimandato la palla dall’altra parte, sottolineando contemporaneamente la responsabilità dei partiti rispetto a ciò che accadrà. In modo ineccepibile, sul fronte costituzionale, ha definito la partita: un percorso che ha nel procedimento di elezione a voto segreto del presidente della Repubblica un elemento di incognita che nessuno è in grado di controllare fino in fondo”, spiega il costituzionalista.