Quirinale: Rampelli, ‘necessaria intesa anche per elezione diretta Capo Stato o premier’

31

Roma, 24 dic. (Adnkronos) – “Se riusciremo ad avere numeri sufficienti per altre convergenze noi staremo sulla candidatura di Berlusconi nell’auspicio che possa diventare Presidente della Repubblica. Aspettiamo che lui sciolga la riserva. Detto questo, più che partecipare al totonomine sul Quirinale, sarebbe necessario entrare nel merito del profilo di questo settennato con una intesa che renda irreversibile il bipolarismo introducendo con la riforma costituzionale l’elezione diretta del Capo dello Stato o del capo del Governo. Questa l’intesa bipartisan che serve all’Italia, non un nome ma un presidente presidenzialista e patriota”. Lo ha affermato Fabio Rampelli, deputato Fdi e vicepresidente della Camera, ospite di ‘Agorà’ su Raitre.