Quirinale, Salvini: “Faremo più nomi e Draghi resti dov’è”

45

ROMA (ITALPRESS) – “E’ stata una domenica di lavoro utile, ho sentito e raccolto proposte, ringrazio Berlusconi per la generosità e la scelta che ha tolto il campo da veti. Sto raccogliendo proposte di profili di assoluto spessore nazionale e internazionale”. Così Matteo Salvini, segretario nazionale della Lega, a “Che Tempo che Fa” su Rai3 nel punto stampa dopo gli incontri con capigruppo e grandi elettori. Poi ha aggiunto: “Mi dispiace che da Letta arrivino no pregiudiziali. No a Berlusconi e a qualsiasi candidato del centrodestra non è il modo per eleggere il presidente della Repubblica. L’Italia merita che sia eletto il più velocemente possibile. Il centrodestra è maggioranza relativa e ha diritto e dovere di fare proposte. Il no del centrosinistra senza sapere di chi stiamo parlando, cioè di donne e uomini di assoluto spessore, non è accettabile. Sto raccogliendo proposte, di nomi ce ne saranno due, tre quattro, spero che la sinistra non dica no a tutti”. “L’Italia non merita confusione. Ritengo che togliere Draghi da presidente del consiglio sarebbe pericoloso perchè l’Italia è in un momento difficile e reinvetarsi un nuovo governo daccapo fermerebbe la ripresa – ha sottolineato -. Noi non imporremo niente a nessuno ma proporremo. Rinnovo l’invito a incontrarci, ma non puoi sederti al tavolo dicendo che qualunque proposta farà la fine di Berlusconi, è di dubbio gusto. Incontrerò Letta domani”.
(ITALPRESS).