Quota 100 a Napoli, de Magistris preoccupato: Il Comune si svuota e non possiamo assumere

95
(foto: Omninapoli)

“La coperta non è corta, è cortissima. L’unico dato certo, di fronte alle promesse fatte da altri, di organici che si dovevano rafforzare, e rimaste parole, è che noi siamo riusciti il 31 dicembre 2018 a immettere 53 poliziotti municipali di cui 36 nelle periferie e altri a coprire organici impoveriti ma è una goccia”. Queste le parole del sindaco di NAPOLI, Luigi de Magistris, a margine della celebrazione della festa della Polizia municipale. Il sindaco ha espresso “preoccupazione” per il provvedimento Quota 100. “Secondo le stime fatte – ha spiegato – da settembre avremo ulteriori contrazioni visto che l’età media dei dipendenti comunali e anche dei poliziotti municipali si alza arrivando attorno ai 60 anni e questo Governo non ci mette nelle condizioni di assumere, non ha eliminato vincoli finanziari e gabbie normative, non ha ridotto il debito storico e intanto elimina la liquidità per i Comuni. Il quadro è preoccupante ma noi non molliamo e cerchiamo a fare il massimo”. De Magistris ha evidenziato che “spesso i nostri vigili operano in condizioni difficili e svolgono un lavoro egregio con professionalità competenza e umanità rappresentando sul territorio l’amministrazione”.