Quote rosa, donne nei Cda:
61% al Nord, solo 5% al Sud

52

In Italia solo il 15% dei membri che siedono in un Consiglio di Amministrazione e’ donna: il dato, sostanzialmente stabile negli ultimi tre anni, emerge da un’analisi elaborata dall’Ufficio In Italia solo il 15% dei membri che siedono in un Consiglio di Amministrazione e’ donna: il dato, sostanzialmente stabile negli ultimi tre anni, emerge da un’analisi elaborata dall’Ufficio Studi di Grant Thornton su database AIDA-Bureau Van Dijk, su 13.133 aziende italiane con fatturato compreso tra 30 e 500 milioni di Euro. Esaminando la ripartizione geografica emerge che il 61% delle donne che sono membri di Consigli di Amministrazione e’ nel nord Italia, il 34% al centro e solo il 5% al sud. Le donne membri di Consigli di Amministrazione sono concentrate per il 33% in Lombardia, il 16% in Emilia Romagna e il 12% in Veneto, mentre il Molise si conferma il fanalino di coda con lo 0,04%. Il Piemonte, con l’8,87%, la Toscana, 6,59% e il Lazio, 6,37%, superano la soglia del 5% di donne presenti nei consigli di amministrazione, quota non raggiunta nemmeno dal Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige che si fermano rispettivamente al 2,68% e 2,33%, dati vicini a quello delle Marche; 2,15%. Tra l’1 e il 2% si collocano, in rapporto al dato nazionale, la Campania (1,97%) l’Umbria (1,96%) la Sicilia (1,34%), la Liguria (1,27%) e la Puglia (1,11%). In coda alla classifica generale si trovano l’Abruzzo (0,80%), la Sardegna (0,43%) e con i medesimi risultati, 0,11%, Valle d’Aosta, Basilicata e Calabria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here