R-Generation, 32mila alunni in gara per la raccolta di bottiglie in Pet

28

R-Generation “Raccogli la plastica, semina il futuro”: il progetto per trasmettere ‘il valore del riciclo ai bambini’ giunto alla quarta edizione, che ha coinvolto quasi 32.000 alunni delle scuole primarie di Napoli, Roma e, per la prima volta, Palermo si avvia alla conclusione. Lo comunica in una nota Nestlè Vera, marchio del Gruppo Sanpellegrino che ha supportato l’iniziativa. In ogni città, – specifica la nota – le scuole si sono sfidate per vincere il titolo di “Scuola più R-Generator”: così gli alunni, fino al 30 gennaio 2016, termine del concorso, sono chiamati a conferire le bottiglie e i contenitori in PET nei bidoni in dotazione. Il packaging – prosegue – riveste un ruolo importante in quanto permette all’acqua minerale, che per legge deve essere imbottigliata nel luogo di origine, di arrivare sulle tavole pura, come sgorga dalla sorgente. Infatti il PET – sottolinea – è il materiale ideale: leggero, sicuro e amico dell’ambiente, al 100% riciclabile. In primavera, la scuola che in ogni città avrà riempito il maggior numero di sacchi di PET, in rapporto al numero di studenti, otterrà il titolo di “Scuola più R-Generator” della propria città e verrà premiata con un kit da palestra realizzato in RPET, il PET riciclato. In palio anche zainetti contenenti gadget in Rpet e Laboratorio didattico sul riciclo. Il progetto è stato patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dai rispettivi Comuni con la collaborazione delle società di igiene urbana locali: AMA Roma Spa, ASIA Napoli Spa e RAP a Palermo.