Raid Ospedale del Mare, Rotary Porte Napoli: Su degrado sociale serve intervento istituzioni

55

“Solidarietà, ma anche sgomento per la vile aggressione al personale sanitario dell’Ospedale del Mare: un episodio di intollerabile vigliaccheria frutto di un degrado sociale e culturale dal quale la nostra comunità fa fatica ad affrancarsi ma sul quale è necessaria la massima attenzione e determinazione delle istituzioni a tutti i livelli”.

Così in una nota il Club Rotary Afragola-Frattamaggiore “Porte di Napoli” rinviando all’aggressione della dottoressa rotariana Gabriella Oliva e di altri operatori sanitari del nosocomio napoletano.

“Quello di oggi – aggiunge il Presidente del Club Rotary, Gianluigi Di Ronza – è un episodio gravissimo tanto più perché rivolto a professionalità come quelle della dottoressa Oliva impegnate anche fuori dall’ospedale in progetti di contrasto al Covid non ultimo quel WeStopCovid che vede tantissimi rotariani dare il proprio contributo professionale a favore delle aziende sanitarie per affrontare la campagna vaccinale”.