Rassegne, Sui sentieri degi dei: Gabriella Pession rende omaggio ad Alda Merini

46

Sui sentieri degi dei, festival dell’Alta Costiera Amalfitana si avvia verso la conclusione con nuovi e prestigiosi ospiti.
Dalla fiction di successo al teatro, martedì 28 agosto, Gabriella Pession rende omaggio a Alda Merini. Un toccante e sensibile ritratto biografico della poetessa più amata del Novecento, trascinata verso un baratro assurdo e inumano da suo marito. Fu internata in manicomio in anni in cui non si parlava di depressione, ma solo di pazzia, aveva poco più di trent’anni e due figlie, aveva già scritto alcune raccolte di poesie. Il marito ne chiese il ricovero: ebbe inizio così per lei un’odissea manicomiale drammatica, lunga vent’anni e chiusa solo dall’avvento della Legge Basaglia. Gabriella Pession si avvicina alla figura di questa autrice così emblematica attraverso la lettura dei suoi emozionanti versi.
Mercoledì 29 torna per il terzo anno ad Agerola Giancarlo Giannini e questa volta arriva in compagnia di un ospite d’eccezione: il filosofo-psicanalista Umberto Galimberti. Due personalità e due mondi a confronto, in un originale esperimento in cui la Poesia e la Filosofia si fondono in una serata dal titolo Le mie folli ragioni. Dal Simposio di Platone a Leopardi, da Erasmo da Rotterdam a Nietzsche, passando per Socrate, Aristotele e Parmenide in Pessoa i temi centrali sono l’amore, la poesia e la follia. Come filo conduttore, un quartetto jazz capeggiato da Marco Zurzolo.
Tra gli appuntamenti che portano verso la chiusura della rassegna il 12 settembre, sabato 8 Agerola accoglierà in concerto Amedeo Minghi; un mix dei maggiori successi del cantautore in nuovi arrangiamenti che ben si legano alle canzoni più recenti.