Rc auto, ecco l’ultimo sito irregolare

18

Roma, 27 nov. (AdnKronos) – Il sito internet ‘www.polizzatemporanea.net’ non è riconducibile ad un intermediario assicurativo iscritto nel registro unico degli intermediari assicurativi. Lo rende noto l’Ivass dopo che è stata segnalata la commercializzazione di polizze r.c. auto, “anche aventi durata temporanea, per il tramite del suddetto sito internet, che riporta un numero di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi – RUI inesistente”.

A seguito delle verifiche espletate, l’Ivass ha accertato che l’attività di intermediazione assicurativa svolta attraverso tale sito “è irregolare e, conseguentemente, ne ha chiesto l’oscuramento alle Autorità competenti”.

L’Ivass raccomanda di adottare le opportune cautele nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, soprattutto se di durata temporanea, verificando, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto); dell’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate ed ai Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione; del Registro unico degli intermediari assicurativi e dell’Elenco degli intermediari dell’Ue.