Re Carlo in visita a Belfast, il feretro di Elisabetta stasera vola a Londra, migliaia in fila all’aeroporto

149

Nel giorno in cui il feretro della regina Elisabetta II volerà a Londra dalla Scozia, dove nella notte migliaia di persone si sono messe in fila a Edimburgo per darle l’ultimo saluto, re Carlo III si recherà oggi in visita a Belfast, in Irlanda del Nord, all’indomani della sua visita in Scozia per rendere omaggio alla madre nella cattedrale di St. Giles. La Scozia, dove Elisabetta è morta giovedì nella sua amata residenza di Balmoral dopo 70 anni di regno, ha espresso un apprezzamento unanime per la sovrana, ma la monarchia attira emozioni più contrastanti in Irlanda del Nord, dove ci sono due comunità principali: gli unionisti, perlopiù protestanti, che si considerano britannici; e i nazionalisti, in gran parte cattolici romani, che si considerano irlandesi. Questa spaccatura ha alimentato tre decenni di violenze, un conflitto noto come ‘The Troubles’, che ha coinvolto gruppi paramilitari di entrambe le parti e le forze di sicurezza del Regno Unito, in cui sono morte 3.600 persone. La famiglia reale fu toccata personalmente dalla violenza: Lord Louis Mountbatten, cugino della regina e mentore molto amato di Carlo, fu ucciso da una bomba dell’Ira nel 1979. Un quarto di secolo dopo l’accordo di pace dell’Irlanda del Nord del 1998 permane una profonda divisione settaria, ma dando un segnale di quanto avanti sia andata l’Irlanda del Nord sulla strada della pace, rappresentanti del Sinn Fein (cioè il principale partito nazionalista irlandese, legato durante i Troubles all’Ira) parteciperanno a eventi commemorativi per la regina e incontreranno oggi re Carlo III.

Code di due ore per entrare nella cattedrale
Mentre continua a scorrere la fila per l’ingresso alla cattedrale di St Giles, nel centro di Edimburgo, per l’omaggio al feretro di Elisabetta II, in molti sono determinati ad accompagnare la sovrana fino alla fine, quando partira’ questa sera in volo per Londra: si prevede per questo ancora una folla lungo il percorso che portera’ la regina alla base aerea. In citta’ si avra’ la possibilita’ di entrare nella cattedrale fino alle 15 ora locale (le 16 in Italia): le autorita’ locali poco dopo le 6 del mattino avevano comunicato che l’attesa in fila si era ridotta in media a circa due ore ma che durante la mattinata i tempi si sarebbero nuovamente allungati.