Reading in musica, Brunella Caputo legge Eco nel Museo del Sottosuolo

17
in foto Brunella Caputo

di Emilia Ferrara

“Era una bella mattina di fine novembre. Nella notte aveva nevicato un poco, ma il terreno era coperto di un velo fresco non più alto di tre dita. Al buio, subito dopo laudi, avevamo ascoltato la messa in un villaggio a valle. Poi ci eravamo messi in viaggio verso le montagne, allo spuntar del sole. Come ci inerpicavamo per il sentiero scosceso che si snodava intorno al monte, vidi l’abbazia.” Umberto Eco.

La Compagnia del Giullare di Salerno, domenica 4 novembre alle ore 20.00, presso il Museo del Sottosuolo (in piazza Cavour 140) si esibirà nella performance “L’Abbazia del mistero” – Reading in musica da “Il nome della rosa” di Umberto Eco.

Un percorso narrato nella storia del più grande noir di sempre, con una donna vulcanica e grande visionaria, Brunella Caputo a dare voce al diario di Adso accompagnata dal un raffinato Sax di Stefano GIuliano. Si viaggerà nel prologo, nei giorni primo secondo e quinto e nell’ultimo folio che racconta il dopo. Un viaggio emozionale a narrare i punti salienti del testo di Eco, a raccontarne il mistero, a mostrarne i luoghi.

La prenotazione è obbligatoria, tramite mail a conversieventi@gmail.com.