Reddito di cittadinanza, è emergenza: mancano i dipendenti nei Centri per l’Impiego campani

225

Dai 4 delle province di Avellino e Benevento ai 18 della provincia di Napoli, con 3 centri nel solo perimetro del capoluogo. E’ la mappa dei centri per l’impiego in Campania, regione tra quelle maggiormente interessate dalla misura del reddito di cittadinanza varata dal Governo. Sono 46 attualmente i centri per l’impiego presenti in regione: 18 in provincia di Napoli, 12 in provincia di Salerno, 8 nel Casertano e 4 rispettivamente nelle province di Avellino e di Benevento. L’apertura degli sportelli al pubblico è dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 15, mentre il venerdì gli sportelli sono aperti dalle 9 alle 13. I dipendenti attualmente sono 561: “Troppo pochi”, commenta all’Adnkronos Sonia Palmeri, assessore al Lavoro e alle Risorse umane della Regione Campania, secondo cui “dobbiamo avere un potenziamento almeno del doppio, servono altre 600 unità”. Palmeri ricorda che “non si fanno concorsi per i dipendenti dei centri per l’impiego da oltre vent’anni. Sono figure ereditate dalle ex Province e non hanno avuto nel corso del tempo un’attività di riqualificazione costante che li permetta di essere competitivi e pronti su tutte le leve”.