Reddito di cittadinanza, scovati 599 lavoratori in nero: il 60% nel napoletano

180

Grazie ai controlli degli ispettori del lavoro nel 2019 sono stati scovati 599 lavoratori in nero che percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. Lo si legge nel Rapporto annuale sull’attività di vigilanza secondo il quale il 61% di questi lavoratori è stato trovato in provincia di Napoli. A Roma è stato trovato il 26% di questi lavoratori, a Venezia il 7% e a Milano il 6%. In vista dell’avvio di una campagna speciale di controlli sulla indebita fruizione della prestazione – si legge – “i controlli operati in materia hanno portato ad individuare 599 fruitori del beneficio occupati in nero e talvolta a riscontrare accordi illeciti tra azienda e lavoratore, finalizzati a consentire a quest’ultimo l’accesso alla misura di sostegno al reddito grazie alla simulazione dell’interruzione del rapporto di lavoro e alla successiva prosecuzione dell’attivita’ lavorativa in nero”.