Reddito e Fornero, è guerra sulle cifre

7

Roma, 4 ott. (AdnKronos) – E’ , all’indomani del vertice che ha definito nel dettaglio le risorse per la manovra. Una tabella, in possesso dell’Adnkronos, attribuisce 5,2 miliardi nel 2019 alla riforma della Legge Fornero, una dotazione che sale a 7 miliardi nel 2020 e nel 2021. Secondi fonti M5S, si tratterebbe della tabella sulla quale ieri è stato siglato l’accordo a Palazzo Chigi. Se così fosse, quota 100 partirebbe da aprile 2019 e non da gennaio. Ma fonti Lega assicurano il contrario. “Si tratta solo di simulazioni”, tagliano corto.

Nella tabella in nostro possesso al reddito di cittadinanza vengono assegnati 9 miliardi. Confermati per tutto l’arco del triennio. A questi però andrebbe aggiunto un miliardo da destinare alla riforma dei centri impiego, fondi ‘fuori tabella’ come le risorse per le assunzioni delle forze dell’ordine e i fondi per i rimborsi dei truffati dalle banche, che non figurano nella tabella in questione.

Sul fronte flat tax, nella tabella vengono assegnati 594 milioni nel primo anno, per poi salire a 1,7 miliardi nel 2020 e 2,2 mld nel 2021. Confermata, numeri alla mano, l’introduzione graduale della tassa piatta.