Regionali in Campania, assemblea M5S con Fico: No alle alleanze

935
in foto Roberto Fico

All’ Hotel Ramada di Napoli il Movimento 5 Stelle raduna circa 400 attivisti e simpatizzanti all’ assemblea per decidere su eventuali alleanze alle regionali di primavera in Campania. C’è il presidente della Camera Roberto Fico, che rimanda al termine dell’assemblea una valutazione. «Sono venuto per ascoltare », dice, c’è il candidato alle suppletive per il Senato del 23 Febbraio, Luigi Napolitano, che sulle regionali si rimette alle decisioni dell’assemblea , il consigliere comunale Matteo Brambilla invece è netto: nessuna alleanza con il Pd alle regionali, nessuna alleanza con De Magistris alle comunali. Il capigruppo alla Regione Valeria Ciarambino, dice che il problema non sono i nomi, ma i programmi, ma attacca subito De Luca. «Questa è la sala del patto delle fritture- dice – tra De Luca ed Alfieri, quella di una politica in cui i cittadini sono usati per il potere personale». Parla la base, ciascuno ha 2′ per esprimersi, ma nei primi 20 interventi solo un attivista apre dall’ipotesi di un accordo con il Pd , e viene subissato di fischi e buuu«. »Siamo nati per distruggere i partiti, non per metterci con loro «, grida Rosa, e la sala si alza in piedi ad applaudirla.