Regionali in Campania, Salvini scarica Caldoro: Non può rappresentare il nuovo. E a De Luca: Confrontiamoci

424
in foto da sinistra Severino Nappi, Matteo Salvini e Gianpiero ZInzi

L’ex governatore indicato da Forza Italia come candidato alla presidenza della Regione Campania, Stefano Caldoro, è “una brava persona, ma i campani che scelgono Lega chiedono il cambiamento”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini in una conferenza stampa a Napoli. Quanto al sostituto procuratore generale di Napoli, Catello Maresca, che nei giorni scorsi era stato indicato come candidatura possibile con il centrodestra, circostanza poi smentita dal magistrato, il leader della Lega sottolinea che “a me piace molto per quello che dice e soprattutto per quello che fa. Ma questo non vuol dire che sia il candidato della Lega o del centrodestra domani mattina”.
Il candidato vero? “La risposta ve la daremo all’inizio della prossima settimana” risponde il leader della Lega. Poi cita i risultati di un sondaggio, che vedrebbe “la Lega al 15% in Campania, FI al 14%, FdI al 12%. Il centrodestra parte dal 40% , la Lega sarebbe il primo partito. Ma non impongo nulla. Se c’è un candidato che mette d’accordo tutti, non ho smanie di mettere bandierine, purché incarni la voglia di cambiamento e la completa differenza rispetto a Vincenzo De Luca”.
Il messaggio forte che Salvini vuole trasmettere è che “i campani hanno un’alternativa” e sfida De Luca a un confronto pubblico, “anche domani mattina, su come risolvere il problema dei rifiuti”, che “è più importante del colore della montatura dei miei occhiali, considerata invece una delle principali preoccupazioni del governatore”. E a chi gli chiede di una possibile alleanza con il Movimento 5 stelle in Campania per le regionali, “Assolutamente no” è la risposta a caldo. “Non mi stupirebbe se invece fosse De Luca a portarsi dietro anche Di Maio”, aggiunge Salvini.
“De Luca? Con Mastella, De Mita, e Pomicino, fanno i fantastici 4. Glieli lascio volentieri “.
“Un confronto con il governatore, su temi come i rifiuti e non sul colore della mia montatura, lo accetto anche domani mattina”.

Gianpiero Zinzi e Severino Nappi: Aderiamo alla Lega
Intanto il consigliere regionale di centrodestra Gianpiero Zinzi e l’ex assessore al Lavoro della Regione Campania Severino Nappi annunciano la loro adesione alla Lega nel corso di una conferenza stampa a Napoli alla presenza del leader del Carroccio. “È una giornata di crescita e di maturazione – sottolinea Salvini – per noi e per due amici che hanno dimostrato coraggio e umiltà”.