Regione, 200 mila euro per la castanicoltura

24

Approvata all’unanimità una legge regionale presentata da Maurizio Petracca (L’Italia è Popolare), presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale della Campania, per la promozione e il sostegno alla castanicoltura. La proposta normativa nasce a seguito di un’epidemia di castagno dovuta all’infestazione di un parassita “che ha causato gravissimi danni alle piante di castagno del territorio – ha spiegato Petracca – ma è stato negli ultimi anni contrastato, con ottimi risultati, dalla cosiddetta “lotta biologica” ottenuta mediante l’introduzione di uno specifico parassitoide”. Allo stato attuale “la produzione è in netta ripresa – ha aggiunto il presidente della Commissione Agricoltura – ma si tratta di una produzione molto diversificata: accanto al tradizionale mercato del fresco, si riscontra una quota sempre più ampia di prodotto essiccato, cosi’ come di derivati industriali ed artigianali di alta qualità. Si verifica, però, la difficoltà dovuta alla mancata presenza del prodotto negli ultimi anni, con conseguente perdita di mercato”. è necessario, quindi, attivare “una valida politica di valorizzazione e promozione commerciale, sostenendo anche gli operatori del settore, per supportare il rilancio della castanicoltura campana, restituendo ad essa il ruolo di “eccellenza” in quello che rappresenta uno dei comparti di pregio delta nostra agricoltura, ed anche per consentire di ampliare la commercializzazione del prodotto campano anche sui mercati internazionali”. La proposta di legge prevede anche uno stanziamento triennale da 200mila euro per gli anni 2018, 2019 e 2020 e istituisce un osservatorio regionale per la castanicoltura.