Regione, accordo di 5 anni con Rfi per il trasporto pubblico su ferro

49

La Giunta della Campania approva lo schema di accordo quadro tra Regione e Rfi (Rete ferroviaria italiana, gruppo Ferrovie dello Stato) che definisce i criteri di utilizzazione della rete e la disponibilità delle relative tracce per i servizi di trasporto pubblico locale su ferro.

Con l’accordo – che entrerà in vigore con l’orario ferroviario del prossimo dicembre 2016 ed avrà una validità di 5 anni rinnovabili per ulteriori 5 anni – la Giunta approva anche il documento tecnico redatto con il supporto dell’agenzia campana per la mobilità sostenibile (AcaM), che definisce l’assetto dei servizi ferroviari regionali (quelli attualmente gestiti da Trenitalia e quelli di Eav su rete Rfi), in uno scenario di progressivo adeguamento degli stessi alle esigenze della domanda, tenendo conto anche del futuro potenziamento di infrastrutture, tecnologie e treni. Il documento è stato sottoposto a osservazioni e proposte da parte di tutti i soggetti interessati, attraverso il sito web dell’AcaM e una serie di incontri con associazioni e comitati di pendolari. Per la giunta regionale “l’accordo quadro, oltre ad essere uno strumento di coordinamento e pianificazione per la gestione delle richieste pluriennali di disponibilità della rete di Rfi da parte della Regione, assume un ruolo indispensabile per dare attuazione alle funzioni di programmazione e di amministrazione del trasporto ferroviario di interesse regionale, e per garantire l’accesso alla rete da parte delle imprese ferroviarie affidatarie dei servizi a condizioni eque, non discriminatorie e trasparenti”.