Regione, consiglio su ex Montefibre. Cesaro (Fi): De Luca ci metta la faccia

50

“De Luca deve metterci la faccia e spendersi a Roma, così come ha fatto per i 600milioni destinati all’Eav”. Lo ha detto Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale della Campania, intervenendo in aula nel dibattito monotematico dedicato alla vertenza ex Montefibre di Acerra, in provincia di Napoli. “Dispiace l’assenza di De Luca, troppo impegnato ad andare contro mano – ha affermato – Non ci mette la faccia, non c’è. Così come è stato bravo e abile a sfruttare le sue simpatie romane con l’allora premer Renzi, per l’Eav, ritengo che debba farlo anche ora che è in ballo il futuro di 350 famiglie”. Il lavoro in Commissione consiliare Attività produttive ha portato a un documento, una mozione che oggi si discute in aula. Cesaro ha evidenziato “il timore che resti carta morta, che alle parole non seguano fatti”. “C’è una sola ragione per questa seduta monotematica – ha sottolineato – e cioè che a fine ottobre 350 lavoratori resteranno per strada”. “Ho sottoscritto il documento per responsabilità istituzionale, anche se non sono state accolte alcune mie proposte – ha aggiunto – e cioè che se il Governo non concede una proroga per gli ammortizzatori, la Regione deve prendere l’impegno a farlo”. “Un aspetto non inserito nel testo – ha concluso – ma mi auguro che dagli assessori competenti oggi arrivi qualche notizia in merito”.