Regione, De Luca annuncia: Pronti ad assumere 4mila tra medici e infermieri

55
foto Massimo Pica

“La Sanità è uno dei maggiori motivi di soddisfazione che abbiamo, ieri sera abbiamo firmato una pre intesa con le cliniche private accreditate che sono il 30% della Sanità in Campania. Un miracolo. Oggi siamo in condizione di fare contratti biennali a gennaio”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante l’incontro nella Sala Giunta di Palazzo Santa Lucia per parlare del bilancio annuale. “Abbiamo ricevuto un’eredità di 12 mila dipendenti in meno, è ovvio che questo influenza i Lea e i livelli delle prestazioni”, prosegue il numero uno di Palazzo Santa Lucia, e annuncia che “a gennaio si chiederà un tavolo al Governo per la trattativa sull’autonomia. “Il Piano ospedaliero è approvato, abbiamo mantenuto in vita alcuni ospedali che avrebbero dovuto chiudere”, dice il presidente. “Avendo approvato il piano, oggi siamo in grado di fare a Roma le richieste di personale: quattromila unità lavorative in più tra medici e infermieri, chiedendo anche la stabilizzazione di tremila dipendenti precari”.”Stiamo lavorando per avere una certezza sul debito della Regione”, conclude De Luca, “ad oggi ci sono richieste dai creditori per 550 milioni ma il debito a bilancio è di oltre 3 miliardi”. Infine il commissario per la Sanità ricorda l’apertura del pronto soccorso dell’Ospedale del Mare e del Cto, la ristrutturazione del Pellegrini.