Regione, De Luca: Dimissioni? Non scherziamo. Io portatore di legalità

43

Dimissioni? “Non scherziamo! Io dico ai nostri militanti che stiamo lavorando notte e giorno, ventre a terra, per un’altra idea del Sud, e che abbiamo prosciugato e combattuto le aree clientelari e il malaffare e lo prosciugherò tutta la mia forza per cambiare la Campania“. Lo assicura Vincenzo De Luca, governatore della Campania, in una intervista all’Unità. L’ex sindaco di Salerno è indagato per corruzione per induzione e dice di essere a conoscenza dell’indagine a suo carico: “Sì e abbiamo mantenuto un riserbo doveroso perché ci pareva corretto farlo. Ho chiesto immediatamente di essere ascoltato e ci è stato detto di aspettare la conclusione degli interrogatori, e io ero in attesa che tutto si chiarisse. Ma sono parte lesa e mi tutelerò in tutte le sedi perché non devono essere offuscate l’immagine delle istituzioni e la mia personale“. De Luca non prova nessun imbarazzo: ”Imbarazzo? E` una nuova sfida semmai questa vicenda amara e sconcertante e con contenuti inesistenti. Nessun imbarazzo, e noi siamo portatori sani di legalità e sfido chiunque e in tutte le sedi sulla trasparenza e la legalità. Non accetto nessuna lezione da nessuno!“. De Luca ribadisce di non conoscere Guglielmo Manna, marito del giudice Anna Scognamiglio, che ha dato il via all’inchiesta della procura di Roma: “Io considero i controlli di legalità nel nostro Paese un bene per le persone oneste. La trasparenza è una funzione essenziale. E’ un vantaggio, non un fastidio. Sostengo pienamente l’azione della magistratura. Vada avanti con estremo rigore, ma in tempi rapidi“. “I cittadini italiani -spiega- hanno il diritto di sentirsi rappresentati da persone per bene, e io ho il diritto di uscire a testa alta da questa storia e da questa infame speculazioni politica“.