Regione, Gambino: Fondi Patto Sud solo a sindaci deluchiani

52
 
“Il governatore solo mediatico De Luca non perde occasione, ormai, per dimostrare che i finanziamenti del cd. Patto per il Sud sono solo ad appannaggio dei comuni i cui Sindaci osservano alla lettera ” il regolamento di fedeltà deluchiana”. Non è altrimenti interpretabile, infatti, l’impiego dei 100 mln di euro – stanziati nel Patto per il Sud per “interventi di mobilità sostenibile nelle costiere Amalfitana e Sorrentina” – per realizzare opere faraoniche e di dubbia sostenibilità ambientale nei soli comuni costieri di Amalfi, Minori e Ravello penalizzando, in tal modo, tutti gli altri comuni costieri che pure hanno progetti già corredati da studio di fattibilità e di notevole impatto ed interesse per la valorizzazione dei propri territori e per il decongestionamento del traffico sulla strada amalfitana 163″. Lo dice Alberico Gambino, consigliere regionale di Fratelli d’Italia. 
“Il gruppo consiliare regionale Fdi, da sempre vicino ai territori ed alle comunità residenti a prescindere dalle appartenenze partitiche delle amministrazioni locali, denuncia “il carbonaro protocollo d’intesa in fase di sottoscrizione” finalizzato a stabilire di realizzare – senza il concerto di tutte le amministrazioni comunali della costiera Amalfitana e di quelle di Tramonti e Scala – funivie tra Ravello e Minori e tra Amalfi ed Agerola nonché una bretella stradale utile al solo comune di Amalfi”, sottolinea Gambino. “Non è più tollerabile tale metodo di governo della Regione Campania, fondato su enunciazioni solo mediatiche e su favori resi ai soli comuni di ortodossa fede deluchiana, per cui nel chiedere “il blocco immediato di ogni carbonaro tentativo di distribuire a pochi fedelissimi ben 100 mln di euro del Patto per il Sud” invochiamo a gran voce la necessità che “gli interventi ad attuarsi per la concretizzazione reale di una mobilità sostenibile nelle costiere Amalfitana e Sorrentina” siano concertati e discussi, alla luce del sole, tra la Regione Campania e tutti i comuni dell’area interessata. Il Gruppo consiliare Regionale Fdi assicura il suo costante impegno per la tutela della pari dignità dei comuni regionali e garantisce il suo sostegno istituzionale alle azioni dei Sindaci che legittimamente operano ed agiscono per la difesa dei propri territori e delle proprie comunità amministrate”, conclude Gambino.