Regione, interrogazione M5s: Agricoltura, aziende campane in difficoltà per i ritardi nei pagamenti

31
 
“Abbiamo segnalato i gravi ritardi nell’erogazione a centinaia di aziende agricole del territorio campano dei pagamenti relativi ad alcune misure del PSR 2014-2020, in particolar modo concernenti agricoltura biologica e premi a superfice”. Lo dice Michele Cammarano, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e componente della Commissione Agricoltura che ha rivolto un’interrogazione al presidente De Luca e all’assessore ai Fondi Europei Angioli sulla vicenda dei ritardi nei pagamenti. “Chiediamo alla Giunta regionale se è a conoscenza dello stato di avanzamento dei pagamenti previsti in relazione al Psr dall’anno 2010 all’anno 2016 – sottolinea Cammarano – e quali iniziative si è pensato di assumere per verificare le responsabilità dei ritardi delle erogazioni legate al programma di sviluppo rurale e riguardanti le aziende agricole in Campania”. “Ci hanno segnalato che emergono gravi disfunzioni dei sistemi informatici di Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) – spiega Cammarano – l’ente che eroga i finanziamenti previsti dalla politica agricola comune (Pac) dell’Unione europea e in particolare le misure di sostegno del Programma di sviluppo rurale (Psr)”. “I disservizi avrebbero messo in difficoltà economiche molte aziende agricole campane – evidenzia Cammarano –  che attendono i pagamenti degli aiuti comunitari previsti per l’agricoltura, in un contesto dove le responsabilità di tale situazione vengono rimandate tra la regione Campania e la stessa Agea”. “Voglio ricordare che il Piano di sviluppo rurale rappresenta lo strumento di programmazione e di finanziamento del settore agricolo, forestale e rurale campano – spiega – attraverso l’operato delle regioni, il Psr permette a ogni Stato membro dell’Unione europea di utilizzare le risorse economiche che l’Unione stessa mette a disposizione in ambito agricolo e rurale”. “Nella nostra interrogazione inoltre chiediamo come, si intenda evitare, per quanto di competenza, che i ritardi dei pagamenti degli aiuti comunitari previsti per l’agricoltura possano pregiudicare lo sviluppo economico nelle zone rurali della Campania” – conclude Cammarano – “e quali iniziative la Giunta assumerà, anche con la verifica della disponibilità di fondi regionali, per anticipare in tutto o in parte le somme dovute”.